PREZIOSITA’ DEL SILENZIO

«Poni, Signore, una custodia alla mia bocca, sorveglia la porta delle mie labbra»
(Sal.140)

«Ma Gesù taceva» (Mt 26.63)
Il silenzio è mitezza,
quando non rispondi alle offese,
quando non reclami i tuoi diritti,
quando lasci a Dio la difesa del tuo onore,
il silenzio è mitezza.
Il silenzio è misericordia,
quando non riveli le colpe dei fratelli,
quando perdoni senza indagare nel passato,
quando non condanni, ma intercedi nell’intimo,
il silenzio è misericordia.
Il silenzio è pazienza,
quando soffri senza lamentarti,
quando cerchi consolazione dagli uomini,
quando non intervieni,
ma attendi che il seme germogli lentamente,
il silenzio è pazienza.
Il silenzio è umiltà,
quando taci per lasciare emergere i fratelli,
quando celi nel riserbo i doni di Dio,
quando lasci che il tuo agire sia interpretato male,
quando lasci ad altri la gloria dell’impresa,
il silenzio è umiltà.
Il silenzio è fede,
quando taci perché è Lui che agisce,
quando rinunci ai suoni,
alle voci del mondo per stare alla Sua presenza,
quando non cerchi comprensione,
perché ti basta essere conosciuto da Lui,
il silenzio è fede.
Il silenzio è adorazione.
Quando abbracci la croce senza chiedere: «Perchè»
il silenzio è adorazione.
«Ma Gesù taceva»

 
Home | Articoli | Preghiere | Massime
Copyright © Tutti i diritti riservati.