UDIENZA PAPA

Il 31 gennaio del 1996 è stato un giorno memorabile per me e per il Coro dell'Associazione Nazionale Alpini - Sezione Latina, diretto dal M° Mauro Bassi, per aver cantato, nella sala Paolo VI, alla presenza del Papa, brani di repertorio dei canti della montagna. E' stata anche l'occasione da parte del noto pittore-corista Addis Pugliese, di donare al Santo Padre un quadro raffigurante una deposizione del Cristo. E' stata un'udienza da non dimenticare, affidata anche all'imprevisto sia per la presenza del Papa sia per l'applauso corale dei pellegrini, venuti da tutte le parti del mondo. Dopo la Catechesi il nostro Coro ha salutato il Papa con un brano di G. De Marzi, dal titolo "Gerusalemme", e l'obiettivo era stato raggiunto. Anche se non cantavo, ho vissuto le stesse emozioni dei coristi e quando ho preso un cappello di alpino con l'intenzione di porlo sulla testa del Santo Padre, è avvenuto tutto il contrario. E' stato il Santo Padre a mettermelo sulla testa ed in quel momento ho provato una forte emozione. Poi nell'atrio della Sala Nervi, il Coro A.N.A. di Latina ha cantato altri brani per un tempo di 15 minuti mentre il Papa assisteva compiaciuto a questo spettacolo. Quando mi è arrivato vicino mi ha chiesto chi ero, cosa facevo, dove operavo. Sono un padre agostiniano, dirigo l'Oratorio della Parrocchia di Santa Rita a Latina. "Ci sono stato". Ma come mai gli alpini a Latina? Qualcuno gli ha spiegato che la gente di Latina, quella originaria, proveniva dal Friuli e dal Veneto. E' stato in quel momento che l'artista pontino ha donato la sua opera. Poi ci ha salutati, benedicendo, facendo molti complimenti al Coro e al suo direttore. Grazie Santo Padre di averci offerto una bella giornata piena di speranza, di gioia, di felicità.

 
Home | Articoli | Preghiere | Massime
Copyright © Tutti i diritti riservati.